FANDOM


Volpe dell'avarizia

Bozza

Escanor/Storia è ancora incompleto o disorganizzato, aiutaci a migliorarlo!

Arco di Introduzione Modifica

Il poster di Escanor è sul tabellone del Boar Hat. [1]

Arco di Ravens Modifica

Escanor viene introdotto nella storia principale quando, come proprietario della taverna "My Sweet Gluttony" incontra nel suo bar, Ban e Jericho feriti, giunti li in cerca di un rifugio da Galand e Melascula. Escanor gli accoglie e riconsce Ban poi chiede a Jericho se ella fosse un cavaliere sacro e la stessa gli risponde di si e afferma a Escanor che i Seven Deadly Sins non sono più ricercati ma sono degli eroi. In seguito Escanor domanda a Ban come stesse Merlin e la volpe gli risponde che la maga sta bene ed era al sicuro con Meliodas, successivamente Escanor, nasconde Ban e Jericho in una cella dietro al bancone del bar[2]. Dun tratto la montagna (che ospitava al proprio interno My sweet gluttony) viene tagliata a metà e giungono sulla scena Galand e Melascula intenti a catturare Ban e Jericho. Glii accoglie un Escanor estremamanete spaventato che però riesce a offrire da bere ai due commandamenti i quali, assaporando la birra del leone, cominciano a bere un quantitativo di alcool importante. Qui Galand propone un gioco a Escanor, il gioco consiste in uno scontro in cui a turno uno dei due deve sferrare un colpo all'altro e l'avversario non può schivarlo, in caso uno dei due sfidanti tentasse di sfuggirre cadebbe sotto effetto del comandamento di Galand, e diventerebbe pietra[3].

Escanor accetta la sfida, per paura di essere ucciso, e alla conferma del leone, Galand da una pacca sulla spalla a Escanor il quale sviene per la botta. Passano le ore e i due comandamenti, essendosi ubriacati, hanno perso la condizione del tempo. Oramai è mattina e il sole è alto nel cielo. In questa situazione ritroviamo Galand che si accorge di una ascia appesa al muro (Rhitta) e cerca di impugnarla ma ma non riesce. Immprovisamente Esacnor gli strappa di mano Rhitta e afferma che i semplici demoni non possono impugnare quell'ascia. Galand, sorspreso, vede Escanor cambiato infatti il barista è diventato da gracile a estremamente muscoloso e, sorpreso, chiede a Escanor se egli fosse un umano, qui il leone gli risponde di si, presentandosi come "colui che è all'apice della specie umana, il leone della superbia, Escanor dei Seven Deadly sins"[4] .

Galand rimane sorpreso dalla superbia del leone e questo, come dimostrazione di forza taglia il comandamento in due con un unico colpo di ascia, Qui Melascula, inizialmente sorpresa, afferma in un secondo momento che Galand era lontano da essere sconfitto infatti, contemporanemante il comandamento che era stato tagliato si riconpone[5].
Escanor taglia Galand

Escanor taglia Galand

Escanor allora provoca il comandamento dicendo di continuare il gioco che dovevano fare. Galand molto arrabiato sfodera la sua magia più forte il "Critical Over" una magia che potenzia il suo livello di combattimento al massimo, qui raggiunge 40000 punti. Il demone decide di sferrare un colpo al leone. Il fendente è fortissimo, tanto che taglia varie montagne della zona e colpisce in pieno la spalla di Escanor che però risulta avere un solo graffietto[6]. Escanor dimostra disappunto nell'attacco di Galand e si prepara nel colpire il comandamento con un colpo talmente imponente che solamente l'aura del peccato riesce ad impaurire il comandamento cosi tanto da farlo scappare dalla sfida. Facendo cosi Galand ha infranto il proprio comandamento e diventa pietra [7].
Escanor da un colpo contro Galand

Escanor attacca Galand

Dopo che Galand si è pietrificato Escanor si rivolge a Melascula e le da la possibilità di scappare oppure quella di rimanere e morire. Melascula non vuole scappare e attacca il leone con il colpo "Bozzolo oscuro" ('Antan no Mayu'che consente al comandamento di rubare l'anima di Escanor e di mangiarla. Melascula però, dopo aver mangiato la sua anima, non riesce a contenerla e tutto il corpo del comandaento si brucia per l'eccessivo potere di Escanor [8]. Dopo la sconfitta di Melascula Escanor dice a Ban di avere degli affari con lui e ordina al peccato di rimanere li. Giunta la sera Escanor ritorna alla motagna nella versione notturna, e parla con Ban, dicendo di voler riunirsi ai Seven Deadly Sins ma che prima di fare ciò deve portare a termine un incarico da barista, infatti deve portare della birra per un evento nelle vicinanze. Dopo aver detto ciò giunge King [9]

Arco del festival di combattimento Modifica

Escanor si vede nel torneo di combattimento quando, Gowther gli atterra addosso e, facendo ciò, gli rompe gli occhiali, il sin cade nel panico infatti comincia a urlare e a piangere dato che era molto affezionato a quegli occhi regalategli da Merlin. Gloxina, molto irritata dal pianto di Escanor gli da un attacco moratale e gli buca l'addomme; come prova del possibile premio del torneo, il comandamento,  guarisce Escanor con una magia. Dopo di ciò Escanor viene costretto a partecipare al torneo e viene accoppiato con Hawk [10].

Giunto il momento dell'incontro Escanor e Hawk devono sfidarsi con Gowther ed Jericho. Gowther afferma che ucciderà sia Hawk che il peccato per potere chiedere come premio un cuore che possa provare sentimenti. Escanor dopo avere sentito le intenzioni di Gowther cerca d convincere Gloxina e Drole a cambiare le regole del gioco, proponendo di poter abbandonare lo scontro oppure di non dover lottare a morte con il proprio amico. Le sue richieste vengono respinte e Gowther, dopo aver sconfitto Hawk, e Jericho (che voleva fermare Gowther) si avvicina a Escanor e gli dice che userà tutta la prorpia forza per rispettare il leone della superbia. Usa la magia "Jack" e "Nightmare Taller" per far ricordare a Escanor il suo passato doloroso, nel quale venne accusato dalla sua famiglia di essere un mostro, per via dei suoi poteri, tanto da venire cacciato dal suo regno dalla sua stessa famiglia. Per un momento ha anche ricordato il momento in cui ha incontrato Meliodas e Merlin per la primissima volta. Questo momento però, da un ricordo, diventa un incubo dato che Gowther comincia a manipolargli la mente e crea (nella sua mente) un' illusione di Merlin nella quale la maga dice a Escanor che essa non potrà mai stare con un uomo senza futuro, con questa affermazione Gowther crede che Escanor sia caduto in una profonda disperzaione e crede di aver vinto [11].

Escanor dice però che " Merlin non è la persona che camminerebbe a suo fianco... ma lei è stata colei che ha illuminato la sua vita... perchè è questo che fa un sole" e afferma a Gowther che non l'ha fatto cadere in disperazione ma gli ha dato speranza e dicendo ciò Escanor si trasforma nella sua trasmormazione diurna, e afferma di voler farla pagare a coloro che giocano col cuore delle persone. Con un gesto toglie gli occhiali a Gowther e fa un salto in alto [12]. Dopo richiama la sua ascia Rhitta e sprigiona una luce molto intensa. Escanor e Gowther si sferranno un attacco a vicenda e mentre l'attacco di gowther ha effetto e colpisce Escanor, facendolo sevnire e tornare alla versione notturna l'attacco di Escanor non sortisce nessun effetto su Gowther, perchè il realtà l'attacco del leone aveva l'intento di colpire Drone e Gloxinia, avendo il risultato voluto, dato che dopo l'attacco, i due comandamenti sono feriti gravemente [13].

Quando Escanor riprende coscienza viene trattenuto da Gowther che vuole vedere come stava il leone. Escanor gli spiega che anche se non ha un cuore è ancora uno dei suoi preziosi amici e per questo non avrebbe lasciato andare i comandamenti che avevano giocato con i suoi sentimenti. Dopo, Escanor viene trasportato da Gilfrost, con gli altri, e guarda lo scontro di Meliodas contro i comandamenti dalla sfera di cristallo. 

Arco della battaglia per la difesa di LionesModifica

Escanor compare nella battaglia per la difesa di Liones durante l'attacco dei comandamenti nel regno. Mentre Estarossa ha messo  in scacco i cavalieri sacri giunge Escanor che, stupendo tutti, non viene influenzato dal comandamento, dato che,a detta di Escanor ,egli stesso non può odiare nessuno che sta sotto di lui, può provare soltanto pietà. Con questa affermazione il leone sfida Esterossa in un combattimento. [14]

All'inizio il combattimento sembra essere vinto da Esterossa, il demone ha la superemazia dal punto di vista fisico ,dato che può utilizzare il "fullcounter", e dal punto di vista magico dato che la sua magia può contrastare il fuoco di Escanor. Avvicinatosi il mezzogiorno Escanor libera una gigantesca forza e con un "Cruel Sun" colpisce Esetrossa, il quale viene spedito molto lontano, insieme al fratello Zeldris (che era giunto li per aiutarlo) e viene sconfitto.

Escanor torna a Liones quando la guerra è gia finita e incontra Merlin alla quale chiede le condizioni del capitano [15].

Arco di CorandModifica

Una volta che King e Diane arrivano a Liones i peccati si riuniscono e Escanor gli accoglie calorosamente. Qualche tempo dopo Escanor si ritrova con King e Gowther in una taverna a bere e scherzare. Più tardi tutti i peccatti organizzano una riunione nella quale Escanor recita delle poesie e guarda preoccupato la sedia di Merlin che è vuota finchè Merlin compare sulla sua sedia e, dopo la sua comparsa, Escanor compie un altro  brindisi.

Prima di rientrare nella sua stanza Merlin dice che Zeldris è ancora vivo e fa intuire che la battaglia di Liones non fosse la fine della guerra per loro. Quando Merlin sta per ritornare nella sua stanza la maga si sente male e sta quasi per crollare se non fosse che Meliodas (che l'ha seguita per via del suo strano comportamento durante la serata) la sorregge e la mette sul letto. Una volta stesa la maga rivela a Meliodas che devono salvare Artù per esso è la sua speranza, tutto questo agli occhi di Escanor che, sul ciglio della porta, era giuto di li per assicurarsi delle condizioni della maga (perchè anche lui l'ha notata strana). Le parole di Merlin fanno rattristare Escanor. Dopo, Elizabeth, che aveva recuperato i suoi poteri, riesce a guarire Merlin dall'incantesimo che Zeldris le aveva lanciato e una volta guarita ringrazia Elizabeth ed Escanor [16]

Una volta deciso di avviarsi a Corand i peccati cominciano il viaggio per la città. Una volta giunti gli aspetta Zeldris che gli accoglie. Alla vista del fratello Meliodas lo attacca però il fratello minore si dimostra solo una trappola di Melascua che voleva imprigionare Meliodas nella sua magia "Antan no Mayu". Una volta intrappolato il capitano, il comandamento rilascia un esrcito di scheletri che attaccno i peccati. Nello scontro Escanor ne distrugge tanti con molta facilità e colpisce Diane che è caduta vittima di un incantesimo di Melascua.
Meliodas Assault mode

Meliodas assault mode

Una volta "liberata" Diane dall' incantesimo del comandamento, Meliodas, che ha assorbito l'oscurità della magia di Melascula si trasforma nel Meliodas di 3000 anni fa. Durante la trasformazione Escanor si lancia vicino al capitano e dice a Merlin di lanciare l'incantesimo "cubo perfetto" per imprigionare il capitano e se stesso. Una volta trasformato il capitano comincia uno scontro con Escanor. Lo scontro sembra unilaterale infatti Meliodas riesce a contrastare tutte le varie trasformazioni di Escanor e riesce anche a stenderlo varie volte. A pochi minuti dal mezzogiorno, sotto lo stupore dei peccati. Escanor giace a terra quasi incosciente e il capitano, con quasi nessuna ferita si accinge alla sua spada, che durante il combattimento era stata spazzata ai limiti del perfect cube. Arrivato il mezzogiorno, con stupore, Escanor si trasforma nella sua versione "The One" nella quale riesce a battere Meliodas con un signolo colpo "Divine sword Escanor" [17]

Escanor The One

Escanor "The One"

Una volta che Meliodas è svenuto i peccati si riuniscono a Escanor il quale sviene (dopo un colpetto di Merlin) a terra, nel tragitto verso il Boar Hat. Nel tragitto Merlin afferma che Escanor ha usato l'energia che aveva accomulato in quei anni.

Preludio alla nuova guerra santaModifica

Una volta giunto Chandler, Merlin cerca di svegliare Escanor ma non ci riesce. Una volta svegliato Escanor si stupisce quando Merlin gli dice che Meliodas è vittima della Maledizione del Demon King e della Dea suprema.

Una volta fatta l'alleanza con gli arcangeli, Escanor, che sta passeggiando per le vie della città con Hawk, incotra Ludociel (col contenitore di Margaret) che aggredisce il leone perchè ha riconosciuto in lui la grazia di Mael e afferma che un potere simile ucciderebbe un umano qualsiasi. Inoltre pensa che il peccato abbia rubato il potere di suo fratello. Escanor ribadisce che possiede la grazie dalla nascita . Dopo di ciò stringono una alleanza
Ludociel attacca Escanor

Ludociel attacca Escanor

Una volta radunatosi i peccati, Merlin esprime la volontà di voler salvare Arthur andando da sola a Camelot ed Escanor mostra disappunto e insulta Arthur. Una volta che Arthur si materlizza insieme a Merlin davanti ai peccati e si infilza sotto incantesimo di Cusack, Escanor rimane stupefatto. 

Dopo che Merlin ed Elizabeth non riescono a salvare Arthur, Escanor si prepara a bussare alla loro porta sperando di poter riuscire a rallegrare Merlin. Dopo essersi esercitato su che cosa dire Escanor sente Elizabeth paragonare il rapporto tra lei e Meliodas al rapporto tra Merlin e Arthur e il leone si rattrista.

Arco della nuova guerra santaModifica

Escanor prende parte al meeting per la preparazione della guerra santa. Durante la riunione Sariel e Tarmiel riconoscono la grazia di Mael in Escanor. Il peccato viene assegnato nella "squadra d'assalto" con Merlin e Ludociel con l'intenzione di attaccare direttamente Camelot. Durante i preparativi per la guerra, Escanor interrompe una conversazione di King e Diane con un tono arrogante. Mentre sta parlando con i peccati,  Escanor,  sente la voce di Merlin che lo rimprovera, quando il leone si gira la voce della maga in realtà proveniva da Gowther che voleva fare uno scherzo con il suo nuovo incantesimo "Mimica". Dopo, Escanor tossisce e sputa sangue. 

Una volta preparata la squadra d'assalto, che conprende: Escanor, Merlin, Ludociel; Hendrickson e Gilthunder, questi si teletrasportano a Camelot. Una volta arrivati Escanor dice che è ora di mettere una fine alla guerra santa.

La squadra d'assalto, una volta arrivata a Camelot, trova la città in una grandissima oscurità provocata dall'assorbimento dei peccati da parte di Meliodas. Per oltreppassare questa cortina di oscurità (che impedisce l'accesso della squadra d'assalto) Ludociel lancia il suo incantesimo "Sanctuary" che protegge dall'oscurità la squadra e si riescono a muovere grazie alla forza del commandamento che ha Merlin, il quale vuole arrivare a Camelot per ricongiursi con il capitano. Nel tragitto Ludociel afferma che l'unico modo di ritornare indietro è quello di uccidere la fonte dell'oscurità ovvero Meliodas, qui Merlin dice che c'è un altra possibiltà ovvero quella di far tornare alla normalità il capitano. Una volta arrivati a Camelot (vicini al bozzolo), gli accolgono Chandler, Cusak e Zeldris. Escanor ha un faccia a faccia con Chandler. Quando la battaglia inizia Escanor attacca il bozzolo di Meliodas il quale, con la sorpresa di Escanor, rimane illeso. Succesivamente Merlin attacca i 3 demoni con la magia "Double Impact". Cusack e Chandler però contrattaccano e cercano di attaccare la maga, qui Escanor si lancia per proteggerla ma viene respinto dai due demoni, comunque Merlin riesce a respingerli senza difficoltà.

Escanor vs Chandler

Faccia a Faccia con Cusack, Chandler e Zeldris

Quando Zeldris si mette in posizione per rilasciare il suo potere Escanor dice che non è un bluff. Quindi Zeldris procede con il suo attacco "Omnibus Nebula" il quale crea una gigantesca forza di attrazione e fa avvicinare tutta la squadra d'assalto a Zeldris. Il comandamento urla che loro devono togliersi di messo e rilasciando l'attacco, colpisce Escanor, Ludociel, Gilthunder e Hendrikson e li spedisce contro un muro. Zeldris prova ancora a creare una forza di attrazione, questa volta, però, Escanor e Ludociel riescono a rimanere nella loro posizione dato che riescono ad agganciarsi al pavimento e Merlin, con Hendrikson e Gilthunder, vengono contiuamente teletrasportati (quindi rimangono nella posizione originale (lontani da Zeldris)). Ludociel prova ad attaccare ancora Zeldris ma non ci riesce e viene scaraventato contro il muro. Dopo essere ancora attratto si aggrappa sulla schiena di Escanor . Il leone dice all'arcangelo di mantenere le distanze e i due comiciano una discussione.
Omnibus Nebula di Zeldris

Omnibus Nebula (con l'oscurità che si muove super velocemente si crea una forza di attrazione)

Ludociel chide a Escanor di aiutarlo, l'arcangelo si sorprende quando il leone non accetta la sua rischiesta di aiuto. Ludociel afferma che lui è solamente un umano e che deve obbidre alla più grande autorità del mondo, Escanor gli risponde che non gli importa. Quando Ludociel viene di nuovo attratto da Zeldris, Merlin chiede a Escanor di dare una mano a Ludociel, e immediatamente Escanor riprede l'alleato. Una volta recuperato, Ludociel chiede a Escanor di come mai egli rispettasse gli ordini di qualcuno, Escanor gli risponde che gli ordini di Merlin sono tutt'altra storia. Dopo, Escanor gli chiede se ha un piano, minacciandolo di lasciarlo andare se non c' è l'abbia [18].

Per attccare il comandamento, Ludociel utilizza la magia "Splendore Rubino" per accecare momentaneamente Zeldris con una luminosissima luce. Escanor, intanto, crea una gigantesca esplosione con "Sole crudele" per camuffare le proprie aure. Convinti che lui stesse usando una sorta di contrattacco, decidono di attaccarlo dato che non avrebbe potuto parare entrambi gli attacci. Sorprendentemente vengono ancora respinti e feriti. 

Dopo l'attacco Merlin fa notare che Zeldris ha aumentato la forza dell'attrazione e, dopo, la maga viene attratta davanti al comandamento senza riuscire a teletrasportarsi dato che, questa volta, l'attrazione è troppo forte e non ha, quindi, il tempo. Comumunque Escanor si getta in mezzo a Zeldris e Merlin, per salvare la maga. Ricevendo tutto il colpo di Zeldris sulla schina, Escanor porta Merlin lontano dal comandamento e le dice che era impotente davanti al suo cuore. Vedendo che la maga è svenuta Escanor, per la rabbia, lancia l'incantesimo "Imponenza folle" 

Una volta feriti Gilthunder e Ludociel, Zeldris dice a Escanor che lui è l'ultimo da battere. Escanor dice a Merlin di resistere per un altro minuto e la maga, utilizza una nuova tecnica di teletrasporto per resistere all'attrazione della nebulosa. In quel momento Escanor si trasforma nella forma "The One", camminando normalmente verso Zeldris. Il nemico gli domanda se egli fosse un mostro. Il leone gli domanda se anche lui stesse crecando la stessa fine che hanno fatto i suoi due fratelli. 

Escanor the one contro Zeldris

Escanor "The One" contro Zeldris.

Zeldris dice che Meliodas non aveva combattuto sul serio perchè aveva l'abitudine di sottovalutare i nemici. Dichiera che egli non è come il fratello perciò nello scontro avrebbe usato tutta la sua forza. Escanor, attacca Zeldris con Rhitta ma l'attacco viene respinto e Escanor viene graffiato alla mano. Succesivamente il peccato getta via la sua arma e attacca Zeldris con la sua mossa "Spada divina Escanor".
Escanor vs Zeldris

Escanor attacca la nebulosa di Zeldris

 Durante l'attacco Zeldris chiede a Escanor il perchè egli stesse combattendo questa guerra combattuta tra clan dei demoni e clan delle dee, qui il peccato gli rispose che lo stava facendo per il bene dei suoi amici. Zeldris gli domandò come potesse considerare Meliodas un suo amico dato che il fratello con poteva provare emozioni come l'amicizia, dicendo ciò potenzia l'omnibus nebula. Comunque il potere di Escanor aumenta sempre di più e riesce a disruggere l'omnibus nebula e costringe Zeldris a dover intercettare il suo colpo con la spada [19].

Zeldris cerca di inditreggare per provare a fuggire ma Escanor non gli lo lascia fare e attacca Zeldris con la "lancia divina Escanor", colpendolo col dito e ferendolo molto. Quando Escanor sta per finire Zeldirs, Chandler crea una notte artificiale e Escanor si trasforma nella versione notturna. 

Dopo che Zeldris viene ferito, in un momento di debolezza, Ludiocel lo attacca e lo ferisce. Però, per difendere il capo, Cusack interviene e si scontra contro Ludociel. Dopo giunge Chandler che decide di occuparsi di Merlin e degli altri. Davanti al demone Escanor domanda alla maga se i due demoni fossero davvero così forti. Merlin risponde dicendo che quei due sono i deomoni di più altro rango e i demoni più anziani, malgrado fossero gli insegnati di Meliodas e Zeldris i due demoni non hanno partecipato spesso alla guerra e sono rimasti avvolti nel mistero. 

Merlin decide di attaccare Chandler con un "Raggio Sterminatore" e il demone utilizza la stessa magia contro la maga. Escanor nota che il raggio di Chandler è più grande e potente di quello di Merlin. Succesivamente Merlin chiede a Escanor di guardare se c'è la possibilità di riprendere Rhitta però Escanor non riesce a farlo dato che ha troppa paura di andare a riprenderla in mezzo al combattimento. Quando Chandler utilizza anche la mano sinistra per il raggio sterminatore, la maga decide di utilizzare l'incantesimo "Infinito" per aumentare la forza del suo raggio, con questa magia la maga riesce a colpire Chandler. Escanor decide di sfruttare la situazione per riprendere Rhitta però non riesce perchè Ludociel viene spazzato vicino a Escanor facendo indiettregare il leone. 

Merlin dice che Chandler e Cusack sono i due demoni più forti dopo il Demon King e la loro forza risiede semplicemente in una gigantesca forza, resistenza e velocità che non è paragonabile a nessun altro demone. Escanor domanda se hanno delle debolezze, Merlin gli risponde che non le hanno però le possono creare. Guardando Merlin creare una complicatissima serie di incantesimi Escanor le domanda quando essa ha pensato a questo piano e la maga gli risponde che lo aveva fatto durante il teletrasporto dalla mossa di Zeldris. 

Dopo che è stato rivelato il segreto di Gowther, Escanor domanda a Merlin il perchè lei e Ludociel stessero cosi male e la maga gli risponde che doveva andare a prendere Rhitta. Una volta presa Rhitta, Escanor si carica della luce solare e ritorna alla versione diurna, e va da Merlin. Quando la maga gli dice che il maestro di Gowther ha usato una maga nera la quale cambiava i ricordi di tutte le persone per cambiare i ricordi e scambiare Mael con Esterossa, l'incantesimo era tanto potente da cambiare i ricordi anche al demon king, alla rivelazione Escanor è sorpreso. 

Una volta ripresi i sensi, Cusack e Chandler si fondono nella loro forma "Demone originale",( ovvero la forma in cui erano più di 3000 anni fa e nella quale hanno provato a detronizzare il Demon King) con la speranza di battere Merlin e Escanor. Escanor protegge Merlin dall'oscurità della trasformazione e una volta trasformato Escanor di sorprende . 

I due comnciano uno scontro nel quale Escanor riceve un grande taglio nel petto. Durante lo scontro Escanor afferma che lui e Merlin bastavano a battere quel demone a discapito di quanto detto dalla maga, che sostiene che le loro probabilità di vittoria sono pari a 0. Merlin decide di attaccare il demone con un raggio sterminatore ma il demone lo riesce a neutralizzare e colpisce la maga, inoltre colpisce anche Escanor con un calcio e gli infligge danni imp
Escanor vs demone originale

Escanor contro il demone originale

ortanti. Prima che il demone possa finire Escanor, una gigantesca presenza viene avvertita dal demone e questo, subito dopo viene colpito da un fortissimo colpo della lancia spirituale Chestifold di King. [20]

Escanor chiede la posizione di King a Merlin e questa gli risponde che King sta controllando la lancia da lontano, osservando che King abbia ottenuto il potere del re delle  fate e che si sia evoluto moltissimo. Dopo che la chestifold si sia trasformata nella quarta forma, Merlin teletrasporta se stessa e Escanor lontano dalla espolsione che ha generato la lancia, dopo l'esplosione Escanor da del spavaldo a King. I comandamenti vengono attirati dal bozzolo e anche Melascula viene attratta da Meliodas. Per non far trasformare il capitano, Merlin decide di usare la magia proibita "Sarcofago temporale" che riesce a fermare il tempo di una cosa, in questo caso il bozzolo. 

I due demoni si scagliano contro Merlin per fermare l'incantesimo ma vengono fermati da Escanor e la lancia di King (il demone originale da Escanor, Zeldris dalla lancia). Durante il combattimnto Escanor non riesce a contrastare il Demone originale e con l'incantesimo "Impulso mortale" vine spedito lontano nel cielo. Nello scontro Escanor perde Rhitta e mentre sta volando nel cielo pensa a quanto fosse ridicolo a pensare di poter proteggere gli altri. e impolara  qualcuno di proteggere Merlin. Dopo quel momento Escanor viene preso da Meal. 

Elizabeth cura le ferite di Escanor e questo gli chiede di come poteva passare di li al tempo giusto, Mael gli risponde che lo aveva previsto King. Quando Escanor vede la trasformazione di King si stupisce. Facendo il punto della situazione di Camelot King, afferma che la battaglia è critica. Mael dice che la grazia Sunshine gli apparteneva ma dopo essere piombato nell'ombra l' aveva persa e questa si è incarnata in Escanor. Il leone prega Mael per riprendersi la sua grazia cosi da salvare i suoi amici, dicendo che ormai lui non ha più rimasto tanta vita, dato che il potere gli aveva consumato il corpo. 
Mael recupera Escanor

Mael recupera Escanor

Una volta arrivati a Cameolt, Escanor va vicino a Merlin e sente che mancano 5 minuti per la fine dell'incantesimo. Quando Zeldris cerca di attaccare la maga Mael lo ferma e i peccati si riuniscono dentro una barriera che è una forma della lancia di King. Una volta sconfitto Zeldris e completata la magia, Escanor è molto felice per la fine della guerra e va a sorreggere Merlin che è esausta per l'incantesimo. Una volta che Hawk rivela che il bozzolo è vuoto Escanor si spaventa vedendo il Demon KIng.  Una volta ripreso un corpo giovane, il Demon King spiega a tutti che lui ha creato i comandamenti con lo scopo di farli assorbire a suo figlio per poi prendersi il suo corpo, cosi da riottenere la giovinezza. Dopo aver finito di parlare, cerca di attaccare Elizabeth però lei viene salvata da Gowther che riesce a portara fuori dalla portata del Demon King. Inoltre chiede a Merlin di lanciare l'incantesimo "Perfect Cube", vengono dentro al cubo: Merlin, Escanor, Hendrickson, Gowther ed Elizabeth. Dopo l'incantesimo Diane, King e Mael attaccano il Demon King però i loro attacchi falliscono e vengono respinti facilmente. Quando Hawk sta per essere ucciso Ban interviene e salva il maialino, quando Escanor rivede l'amico diventa  felice dato che è riuscito ad uscire dal purgatorio. 

Ban è l'unico che riesce a resistere ai colpi del Demon King e comincia uno scontro contro di lui. Escanor si sorprende quando Ban riesce a infliggere danni al nemico, qui Merlin gli dice che riesce a fare quei danni anche perchè Meliodas si sta ribellando dall'interno. Con Ban che riesce a intrattenere il Demon King, Gowther lancia "Invasione" , un incantesimo che permette ai peccati di entrare dentro la mente del Demon King. Una volta arrivati i peccatti confortano i peccati e gli danno una grande forza di volontà. Una volta ritornati i peccati, questi aiutano Ban a combattere il Demon King. Con Meliodas che conbatte il Demon King dall'interno e Ban con i peccati che lo combattono dall'esterno, il nemico si ritrova sempre più alle strette. Con un ultimo sforzo tutti insieme riescono a dare un attacco combinato e finalmente sconfiggono il Demon King [21]

Una volta sconfitto il nemico Escanor si rallegra però intorno a lui tutti sono tristi dato che ora che il Demon King è morto non si potrà più spezzare la maledizione. Meliodas sconvolge tutti dicendo che ha preso il potere di rompere le maledizioni quando è riuscito ad uscire dal purgatorio e, dopo che Merlin ha reso visibili le maledizioni, Meliodas le distrugge. Cosi facendo le maledizioni che hanno rovinato le vite al capitano ed a Elizabeth per 3000 hanno fine. 

Arco del Demon KingModifica

Dopo la fine della guerra Escanor, insieme al gruppo, torna a Liones e fa festa con i suoi compagni. Dutrante la festa fa il cameriere e pulisce gli scarti di Hawk.

Il giorno dopo si unisce ai peccatti nel Boar Hat nel viaggio per la Britannia con lo scopo di fare scorta.

Quando fanno un picnic, metre le donne aspettano, gli uomini vanno a cercare il cibo, e vanno a cacciare animali. Nella caccia Escanor viene inseguito da un toro gigante e chiede a Gowther di smettere di fargli i complimenti per la corsa e di venirlo ad aiutare. Hawk prova a salvare Escanor ma finisce col scappare anche lui dal toro, cosi facendo Gowther intervene per salvare entrambi. Escanor accompagnia a urinare i suoi amici e si lamenta con Hawk ti avergli bagnato i piedi. Quando Meliodas dice di ritornare, Escanor si preoccupa del capitano perchè crede che lui abbia un segreto. Ban dice al capitano che non sono così fragili come lui pensa e dice di rivelare la verità ovvero quella che lui scomparrirà da questo mondo. 

Gowther aiuta Hawk e Escanor

Gowther salva Escanor

Quando viene ripreso il viaggio, Elizabeth si preoccupa che tutti sono silenziosi e depressi. Meliodas le spiega che sono stanchi dato che non si sono riposati da tanto tempo. Dopo essere andati ad Edinburgo e aver fatto visita al bozzo di oscuirà dove risiedeva Gelda, ritornano a Liones. Quando fanno ritorno il leone va alla festa organizzata da re Baltra, nella quale il re dice che può dare come sposa sua figlia, Elizabeth però non accetta e dice che andrà con Meliodas nel regno dei demoni [22]

I peccati fanno una riunione nel Boar Hat nella quale discutono. Escanor si stupisce della decisione di Elizabeth però Meliodas, e Merlin, concordano sul fatto che Elizabeth cosi determinata anche 3000 anni fa, e avrebbe fatto la stessa decisione. Gowther chiede a Meliodas se avesse dei rimpianti. Meliodas dice che gli sarebbe piaciuto vedere suo figlio fare una rissa con il figlio di Ban, ma ha anche una montagna di rimpianti. Il capitano dice che malgrado la guerra sia finita i rapporti tra il suo clan e gli altri non sono ancora buoni, e afferma che è stato anche una grande perdita la morte di Arthur, che, per la sua opinione, era un re maginfico. Afferma che si è preoccupato di spezzare le maledizioni per per 3000 anni e dice di avere il rimpianto di aver fatto morire suo fratello 2 volte. Dice che si è meritato l'inferno.

I peccati dicono che Meliodas è un bravo uomo ma il capitano gli risponde che è così solo perchè c'erano loro sei che lo aiutavano sempre, dopo dice che i Seven Deadly Sins sono sciolti.

Dopo un addio emonzionante i peccati si recano davanti all'ingersso per il regno dei demoni. Prima di entrare nel portale una gigantesca roccia cade su Elizabeth. Tutti, sopratutto Meliodas, guardano la scena con orrore e pensano che la maledizione non era ancora finita.

Comunque Elizabeth è stata salvata da Merlin che, all'ultimo, l'ha teletrasportata. Merlin utilizza la magia "Rivelatore di maledizioni" e vede che la maledizione di Elizabeth c'è un altra volta. Meliodas prova a romperla ma ogni volta che la rompe, la maledizione si rigenera. Escanor chiede come mai ci fosse ancora la maledizione per Elizabeth e Meliodas gli risponde che c'è ancora perchè è ancora vivo il Demon King. Non riescendo a capire chi possa essere diventanto il contenitore per il Demon King Meliodas dice che l'unico che poteva farlo è Zeldris.

I peccati tornano al Boar Hat che discutere della situazione. Quando ad un certo punto, tutti sentono che il portale dei demoni si è aperto ed è uscito un Indura. King dice ad Hawk e ad Escanor di andare a riportare la sitazione al re e ai cavalieri sacri. Dopo aver consegnato il messaggio Hawk lascia Escanor da solo il quale sputa sanque e guarda il cielo dicendo che il mondo è in pericolo un altra volta e chiede a Mael di ridargli la grazia prima che fosse troppo tardi.

Quando una spora dell'Indura arriva a Liones e sta per uccidere Griamore, Howzer e Gilthinder Escanor si mette in mezzo e para il colpo mortale. Howzer ricorda che il re gli aveva detto che Escanor ha perso la grazia e che senza il suo potere lui può solo nascondersi e tremare di paura. Gilthunder si preoccupa delle sue condizioni. Escanor dice che tutto è apposto dato che non gli manca più tanto tempo e afferma che la vecchia guardia come lui deve proteggere i giovani che compongono la nuova guardia a costo della sua vita.

Escanor prova ad attaccare la spora ma non riesce a ferirla, quando GIlthunder prova ad attaccare il mostro questo lo riattacca ed Escanor para ancora il colpo con il suo stesso corpo. Dopo che è stato ferito gravemente alla spalla Griamore domanda a Escanor di come faccia a stare ancora in piedi avendo delle ferite più gravi delle loro. Escanor gli risponde che quel dolore non è lontanamente paragonabile al dolore che gli ha dato Meliodas quando era in Assault Mode. Escanor dice a loro che sarà il loro scudo e che loro devono scappare [23].

Escanor prova ad attaccare il demone ma questo gli taglia il braccio e lo massacra, quando il leone riceve tutti quei colpi pensa ai suoi amici e ripensa a quanto sia patetico lui, pensa a come i suoi amici lo abbiano accettato anche quando non era nessuno e quando aveva perso la sua grazie, e pensa che se i suoi amici lo guardassero adesso riderebbero di lui. Subito dopo questi pensieri Escanor si immagina i suoi amici ma questi non stanno ridendo.

Nei ultimi momenti della sua vita Escanor pensa di come sia stato fortunato ad avere i suoi amici e dice che morirà come Escanor, il leone della superbia. Quando sta per morire il demone viene disintegrato e Escanor viene guarito totalmente da una magia chiamata "Rinvigorimento" subito dopo si scopre che Escanor è stato salvato da Mael che aveva ascoltato le sue preghiere. 

Mael dice a Escanor che non lo può aiutare a battere il Demon King perchè è troppo forte anche per l'appartenete al clan delle dee. Escanor però gli dice che non deve affrontare il demone ma che dovrà semplicemente ridargli la grazia. Mael gli dice che se userà ancora la grazia il suo corpo si distruggrebbe sicuramente e gli dice anche il suo potere non basterà per battere il Demon King. Però, con un sorriso, Escanor gli dice che non gli importa e, con una stretta di mano, Mael ridà la grazia ad Escanor [24]

Escanor interviene nella lotta contra il Demon King, che si stava combattendo vicino al lago Salisbury, entrando nella battaglia parando un attacco del Demon King (ovviamente quando è nella sua versione di giorno ) recitando, contemporaneamente una poesia nella quale diceva che avrebbe offerto la sua vita per i suoi compagni. Meliodas urla dicendo che finirà così se continuerà su questa strada. Distratto da questo Escanor riceve un pugno dal Demon King e, quando il nemico gli vuole dare una spadata il leone utilizza "Lancia divina Escanor" e colpisce l'avversario. Il Demon King gli risponde attacandolo con la mossa "Kami Chigi" e il leone lo para con "Spada divina Escanor" dicendo che uccidendo un dio, darebbe gloria alla fine della sua vita. Diane gli domanda di che cosa volesse significare "la fine della sua vita" però il leone non le risponde e ordina a Gowther di sbrigarsi per entrare nella mente del Demon King prima che finisca per ucciderlo accindentalmente. Intanto il Demon King attacca il leone, arrabiato dalle parole del leone, fortunatamente parano l'attacco King e Ban, e dopo Meliodas e Gowther riescono ad entrare nella mente dell' avversario. 

Intanto Escanor, con Ban e King, lottano contro il Demon King. La battaglia si dimostra molto difficile e i tre amici non riescono a provocare danno al Demon King. Quando il nemico prova ad attaccare Elizabeth Meliodas interviene, dato che è appena tornata con Gowther, con un full counter, e si unisce alla battaglia contro il nemico. Dopo che Diane ha distrutto il lago, togliendo la fonte di energia del demone, Meliodas dice che adesso è il momento di attacarlo e di finirlo, Escanor dice al demon king che, oltre alla brutta notizia che la sua fonte è distrutta, c' è ne un'altra ovvero quella che è appena arrivato il mezzogiorno. 

Quando Escanor diventa la versione "The one " il Demon King gli dice che ha visto quella trasformazione dal purgatorio e ha visto che il leone è riuscito a battere Meliodas e Zeldris in un solo minuto, e lo incoragga ad attacarlo per provare il suo potere. Diane chiede se possono aiutarlo ma Escanor dice di no e afferma che "il tempo è giunto".
Escanor nello stato The One Ultimate

Escanor nella versione "The one Ultimate"

Dopo uno scontro molto intenso, l'avversario chiede a Escanor che cosa si prova a affrontare il suo potere che è molto più forte di quello dei suoi figli. Escanor gli risponde che è più forte di loro ma i suoi colpi sembrano solo delle punture di zanzara. Proseguendo il combattimento i due combattono alla pari ma, il minuto di Escanor scade e il mostro si complimenta con lui ma gli sferra un ultimo attacco pensando di aver vinto. Escanor, a sorpresa di tutti continua a rimanere nella versione "The One " e, convertendo la sua energia vitale, si trasforma nella sua nuova forma "Ultimete The One " intrappolando il pugno del nemico nel suo addomme, dopo sferra un poderso pugno al Demon King e continuando, gli sferra altri colpi infliggendgli molti danni, Quando il DM lo attacca con dell'oscurità Meliodas interviene e respinge l'attacco, dopo King e Ban attaccano il demone.

Escanor si arrabbia dicendo che non devono interferire. Meliodas si mette davanti a lui e dice che potrebbe dire lo stesso. Il capitano gli spiega che non lo ha invitato nei Seven Deadly Sins per farsi venire delle pazzie del genere. Escanor comincia a parlare del suo passato e gli spiega di come Meliodas lo abbia aiutato a controllare il suo potere e gli spiega che aiutandolo gli ha regalato un posto da chiamare casa e facendo ciò gli ha dato molta felicità. Dun'tratto il Demon King attacca e Escanor gli si lacia contro dicendo che deve rispettare la promessa che ha fatto nel passato e perciò deve proteggere i suoi amici. Meliodas però si trasforma in Assault e gli balza davanti attacando suo padre. Intanto gli altri peccatti si aggiungono all'attacco dicendo all'amico che non è più solo da tanto tempo. Così tutti attaccano il nemico. Una volta attaccato Escanor dice ai compagni che è troppo tardi per tornare indietro e gli da un ultimo oridine: ovvero quello di avere l'onore di combattere un ultima volta con i peccati, Meliodas accetta e gi dice che saranno amici fino all'ultimo. 

Dopo che Zeldris riesce a fuggire dal controllo del Demon King, questo trova un nuovo contenitore ovvero il terreno e si trasforma in una forma che assomiglia a quella di un golem di terra grande come una montagna. Dopo un grande combattimento Escanor, insieme agli altri, riesce a sconfiggere il Demon King, con l'incantesimo "Seven Deadly Sins Tecnica combinata" [25]

Quando la battaglia finisce Elizabeth e Mael, che ha guardato il combattimento, guariscono i Sins. 

Quando tutti guardano Gelda e Zeldris andare via Escanor dice che è arrivato il suo momento. Con molta tristezza il Fairy King dice che adesso è arrivato il momento di ritornare a casa tutti insieme. Tutti guardano Escanor che lentamente sta bruciando, il leone dice che sta per morire e che non riesce neanche a muoversi. Escanor dice di non avere rimpianti e si ringazia con tutti di averlo conosciuto. Dice a Gowther che è stato il migliore confidente che aveva potuto avere, augura a King e Diane un buon matrimonio e porge le scuse per la sua assenza, dice a Elizabeth di dare i suoi saluti a Baltra e di salutare tutti gli altri di Liones, raccomanda a Ban di non bere troppo e ringrazia Mael di tutto quello che ha fatto per lui e dice a Meliodas che è il migliore amico che potesse avere. Dopo Escanor dice a Merlin che l'ha sempre amata, e non perchè le ricordasse solamente Rosa ma perchè lei lo ha guardato davvero, gli parlato davvero e si è connessa al leone senza nessuno pregiudizio. Merlin gli dice che gli sta dando troppo credito e che si è comportata cosi perchè per lei il leone rappresentava solo una fonte di studio. Escanor gli risponde che è sufficiente cosi, perchè potrà rimanere comunque in una parte del suo cuore.

Afflitta, Merlin gli dice che si sarebbero dovuti incontrare 3000 anni fa. Escanor gli dice che sarebbe stato con lei senza importargli di che cosa avesse fatto, dei crimni che aveva commesso o dei peccati che aveva materializzato. Sorpresa Merlin gli chiede se sapesse del suo peccato e Escanor gli dice di no e che è solo un presentimento dato che ha visto sempre nei suoi occhi tanta tristezza. 

Il corpo di Escanor comincia a bruciare e dice a tutti di stare lontani. Merlin, con sorpresa di tutti si avvicina al leone e lo bacia bruciandosi le labbra. Merlin gli dice che non è stata mai capace di ricambiare i suoi sentimenti ma , come prova dell'esistenza dell'unico uomo che l' abbia mai amata, potrerà con se quella cicatrice sul volto.
Merlin bacia Escanor

Merlin bacia Escanor.

Escanor le recita un ultima poesia e si dissolve via, morendo. 



NoteModifica

  1. Captolo uno
  2. Capitolo 147/148
  3. Capitolo 148
  4. Capitolo 148/149
  5. Capitolo 149
  6. Capitolo 149
  7. Capitolo 149
  8. Capitolo 150
  9. Capitolo 150
  10. Capitolo 162
  11. Capitolo 149
  12. Capitolo 169,170
  13. Capitolo 170
  14. Capitolo 185
  15. Capitolo 196
  16. Capitolo 222
  17. Capitolo 232
  18. Capitolo 287
  19. Capitolo 289
  20. Capitolo 294
  21. Capitolo 305
  22. Capitolo 309
  23. Capitolo 317
  24. capitolo 317
  25. Capitolo 331
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.